Copyright

Violazione dei diritti d’autore su Internet

Per la relizzazione di un sito web, il comparto grafico è praticamente fondamentale, non solo a livello visivo, ma ora con l’avvento di Smartphone e Tablet anche sopratutto a livello informativo.

L’utente medio preferisce capire il contenuto di un sito o una pagina web attraverso una immagine o un breve filmato rispetto alla lettura di un testo, questo perché siamo abituati adesso a leggere sul display di un dispositivo mobile, delle dimensioni generalmente fra 4″ e 6″ e sopratutto in mobilità (magari camminando o in tram, in treno).

Quando si utilizzano quindi immagini prese dal web, occorre sapere che la loro pubblicazione può essere soggetta al copyright, anche e sopratutto in rete.

Cosa tutela il copyright?

La paternità di opere scientifiche e artistiche è protetta per legge dal copyright.

Trattasi di opera anche una fotografia, ai sensi della legge sul diritto d’autore (LDA), il fotografo svolge una rappresentazione artistica grazie alla scelta del punto di ripresa, del taglio fotografico, la messa in scena attorno all’oggetto, alle impostazioni del diaframma.

In questo caso, è consigliabile contattare il proprietario del diritto d’autore online o via mail, chiedendo una liberatoria per l’utilizzo del marchio o dell’immagine.

Sono escluse dai diritti di copyright foto istantanee come fototessere o fotografie scattate seguendo semplici linee guida (in questo caso si parla di fotografia semplice per legge).

In quale caso si viola il diritto d’autore?

La violazione dei diritti di autore si ha nel momento in cui una persona pubblica sul proprio sito web per esempio, una immagine essendo sprovvisti dell’autorizzazione del proprietario.

Se non si possiedono i diritti di copyright, si commette sempre una violazione del diritto di autore.

Questa disposizione vale dai siti web commerciali a quelli personali come blog o simili, quindi qualsiasi sito internet accessibile gratuitamente sul web.

L’unica esclusione sta nei social network dove è possibile utilizzare immagini anche protette dai diritti di autore in gruppi chiusi di Facebook ad esempio o anche in blog privati e protetti da eventuale password.

Quali sono le conseguenze della violazione?

Grandi marchi e brand ispezionano il web per scovare oggetti virtuali utilizzati senza l’autorizzazione del titolare del diritto d’autore.

Le norme che regolano la violazione dei copyright sono molto semplici, in quanto senza l’autorizzazione del proprietario, non è permessa la diffusione dell’immagine in alcun luovo anche soltanto inserendola nella propria pagina aziendale.

Chi viola il diritto d’autore deve fare i conti con sanzioni economiche o semplici ammonimenti, fino ad arrivare a dei casi in cui si arriva all’udienza in tribunale.

Si consiglia dunque l’utilizzo di motori di ricerca che consentono di scaricare gratuitamente foto riutilizzabili a livello commerciale per il web.

Il più famoso è “Creative Commons“, che è un’organizzazione no profit fondata negli USA che offre diversi contratti di licenza standard per il copyright.

Luca Terribili
Runner, bodybuilder, nerd inside, full stack developer, blogger, non è abbastanza? Non amo descrivermi… dai un’occhiata al blog e giudicami tu!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *