Tutorial installazione WooCommerce per Wordpress

Guida all’installazione di WooCommerce

WooCommerce è l’estensione ufficiale di WordPress per creare un e-commerce. Il plugin è completamente gratuito ed è disponibile per tutti gli utenti di WordPress. L’estensione va installata direttamente sulla piattaforma e in pochi minuti, un sito informativo si trasforma in un negozio virtuale a tutti gli effetti.

WooCommerce mette a disposizione degli utenti tutti gli strumenti necessari per lavorare con un e-commerce e vendere online. A partire dai moduli di pagamento, passando per i cartigli delle descrizioni dei prodotti, senza dimenticare il carrello e finendo con le categorie merceologiche.

Non si tratta di quel che comunemente viene chiamato “CMS” (ovvero un sistema per la gestione dei contenuti), bensì è un’estensione, uno strumento che amplia le funzionalità di una piattaforma destinata ad altro scopo.

Tra i vantaggi di questo plugin spicca la comodità d’utilizzo e la possibilità di sfruttare le funzioni native di WordPress. Inoltre è da ricordare un altro grande vantaggio dell’estensione: la possibilità di sfruttare il content marketing anche con i post di WordPress. In parole più semplici, possiamo scrivere un articolo informativo, ottimizzarlo in chiave SEO, intercettare ricerche informative (e non commerciali) e mostrare i prodotti di WooCommerce.

Inoltre WooCommerce aggiungerà a WordPress una grande varietà di temi gratuiti (nonché quelli a pagamento), in modo da permettere all’utente di usufruirne per migliorare l’aspetto estetico del sito. E qui si apre un capitolo a parte, infatti il plugin installa anche un nuovo tema che sostituisce quello precedente in todo. Tutte le eventuali modifiche che avete apportato al template, non saranno disponibili.

Se non vogliamo perdere la grafica del nostro blog, non possiamo fare altro che adattare il vecchio tema per accogliere le funzionalità di WooCommerce. Implementazioni che vanno fatte sporcandosi le mani, operando con il codice PHP.

Installazione iniziale

Per installare e configurare WooCommerce ci vogliono un paio di minuti, essendo un’estensione dall’interfaccia alquanto intuitiva. L’utente medio non dovrà in alcun modo operare con il codice, ma potrà semplicemente agire cliccando su dei tasti che compariranno dopo l’installazione del plugin.

Essendo un plugin, per installarlo non occorre caricare nulla sul proprio spazio hosting. Basta semplicemente aprire la dashboard di WordPress, andare nella sezione dedicata ai plugin e cercare “WooCommerce” nell’apposita barra.

In pochi secondi il sistema lo troverà e permetterà all’utente di aggiungerlo alla propria lista di plugin. Clicchiamo su “Installa ora” e l’installazione avverrà nel giro di qualche secondo.

Ricerca plugin Woocommerce

Non ci resta altro che scoprire WooCommerce partendo da zero. Un po’ di sana pratica, del resto, non guasta. La semplicità di utilizzo dell’estensione permetterà a ogni utente di apprenderne il funzionamento fin nei minimi dettagli, sin da subito. In ogni modo come procedere con una configurazione iniziale di test, giusto per prenderci un pò la mano.

Configurazione iniziale di WooCommerce

Per configurare WooCommerce bisogna cliccare sul tasto “Via!” e iniziare. La prima schermata ci chiede le informazioni base del negozio come l’indirizzo, la valuta e la tipologia di prodotti venduti.

Configurazione iniziale di WooCommerce

La seconda schermata fa riferimento ai metodi di pagamento accettati. L’installazione fornisce un modulo di default per i pagamenti con Paypal e da la possibilità di accettare metodi di pagamento esterni all’e-commerce come bonifico, contrassegno e assegno.

Nella terza schermata troviamo le impostazioni per le spese di spedizione. Possiamo impostare le spese sia per le zone coperte dal servizio e per quelle che si trovano al di fuori. Inoltre è possibile impostare le unità di misura per peso e volume, in modo poi da calcolare meglio i costi di spedizione, in base alle dimensioni dei pacchi.

La quarta schermata è denominata Extras. Non c’è molto da fare, il sistema installerà il tema Storefront di default e possiamo attivare l’estensione Tasse automatizzate. Questo servizio calcola e addebita automaticamente l’aliquota fiscale corretta ogni volta che un cliente effettua il checkout. Se attivato, i servizi WooCommerce e Jetpack verranno installati e attivati.

Woocommerce extras

La quinta schermata è relativa a Jetpack, per avere una maggiore sicurezza contro accessi non autorizzati e statistiche di vario tipo. Lo step è opzionale e si può anche saltare.

Abbiamo quasi finito, nella sesta e ultima schermata non dobbiamo fare altro che inserire la nostra mail migliore. Abbiamo anche la possibilità di creare il primo prodotto o importare prodotti esistenti esportati da una precedente installazione.

Pagine installate da WooCommerce

Una volta tornati nel pannello di amministrazione, troveremo 4 nuove pagine create dallo script di installazione:

  • Shop, ovvero quella relativa a tutti i prodotti
  • Cart che mostra i prodotti nel carrello del cliente
  • Checkout, dove i possibili clienti effettueranno il pagamento
  • MyAccount, relativa agli account dei clienti

Pagine create da WooCommerce

All’interno di ognuna di queste pagine troviamo uno shortcode che richiama il codice PHP per mostrare ed eseguire le varie funzionalità di WooCommerce. È possibile modificare le pagine, inserendo testo, immagini e quant’altro, esattamente come avviene con l’installazione base di WordPress.

Shortcode WooCommerce

A seconda del tema, c’è anche la possibilità di modificare il layout delle pagine. Ad esempio per quanto riguarda il tema Storefront, possiamo scegliere tra Template Standard, A larghezza massima e Homepage.

Luca Terribili
Runner, bodybuilder, nerd inside, full stack developer, blogger, non è abbastanza? Non amo descrivermi… dai un’occhiata al blog e giudicami tu!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *