Creare un blog

Creare un blog

Un blog è un sito web che si usa comunemente per scrivere, ad esempio come diario personale o per pubblicare conoscenze, opinioni, guide, tutorial e tutto ciò che si desidera.

Realizzare un blog è molto semplice, si può decidere di crearlo in autonomia o con l’aiuto di un professionista del settore. Se si vuole creare un blog gratis, senza l’aiuto di nessuno, è necessario avere alcune semplici conoscenze informatiche, mentre se la piattaforma viene installata e configurata da un webmaster, dovrete solamente demandargli ciò che più vi piace e come organizzare la vostra idea, dalla grafica, alla pubblicazione degli articoli, e a tutto il resto ci penserà il personale incaricato.

Su internet, troviamo diverse piattaforme di blogging gratuite come per esempio Blogger, WordPress.com, Overblog, Weebly e Wix. Grazie a queste piattaforme gratuite, il blog si può creare con estrema facilità.

Se ad esempio optiamo per Blogger, basterà registrarsi con un account Google e con dei semplici click potremo innanzitutto creare il nostro blog, scegliere lo stile che più ci piace, decidere il sottodominio gratuito oppure acquistare un dominio per pochi euro all’anno. La differenza tra sottodominio e dominio è presto detta: con la prima opzione, l’indirizzo del blog sarà nomeblog.blogspot.com, mentre nel secondo caso il tutto diventa nomeblog.com.

In seguito si può scegliere se inserire i banner pubblicitari per guadagnare qualche spicciolo, organizzare gli articoli in categorie, analizzare le statistiche sulle visite, moderare i commenti e tutto il resto.

WordPress.com funziona più o meno nello stesso modo, certo ci sono delle differenze, ma sostanzialmente le opzioni disponibili sono le stesse. Come sono gli stessi i limiti che queste piattaforme comportano, infatti non si ha il pieno controllo della piattaforma.

La soluzione ideale sarebbe utilizzare un CMS, acronimo di Content Management System, software per creare siti web con una procedura guidata che non richiede grandi conoscenze informatiche.

Addirittura alcuni CMS non hanno bisogno di alcuna istallazione in quanto si utilizzano direttamente online.

Tra i CMS più utilizzati abbiamo:

TextPattern è una piattaforma un pochino più complicata da usare confronto alle altre, ma è comunque intuitiva. Richiede poco spazio di memoria per l’istallazione, è gratuita e si può modificare in ogni sua parte essendo open source. È utile per chi ha già utilizzato o creato siti anche se non è tanto conosciuta qui in Italia. Richiede solamente la conoscenza di HTML.

ExpressionEngine (EE) è una piattaforma semplice da usare e adatta per qualsiasi esigenza, necessita di una sola istallazione però per essere utilizzata è necessario acquistare una licenza e inoltre non è disponibile in italiano. EE è molto versatile in quanto si può modificare tutto con estrema facilità, inoltre si può realizzare qualsiasi sito internet, dal blog ad un vero e proprio sito completo.

SilverStripe è meno adatta per i blog, anche se si può modificare qualsiasi interfaccia, non è tanto evoluto e per ottenere un buon risultato c’è bisogno di molto lavoro per modificare la struttura e realizzare al meglio il vostro sito internet. Per questa piattaforma è necessario acquistare una licenza.

CushyCMS non richiede alcuna istallazione, non si deve utilizzare alcun linguaggio di programmazione ed è del tutto gratuito. È possibile comunque acquistare una versione premium per una maggiore personalizzazione del nostro blog.

Contao è una piattaforma molto recente, più complessa rispetto alle altre e richiede conoscenze informatiche di programmazione, fondamentalmente parliamo di PHP. Solitamente questa piattaforma non viene utilizzata per creare blog.

I migliori CMS per creare un blog

WordPress è la piattaforma più diffusa e utilizzata per creare blog e siti web. Utilizza il linguaggio PHP ma è semplice da utilizzare anche per chi non ha alcuna esperienza, in quanto è possibile trovare online qualsiasi informazione su questa piattaforma. In pochi minuti, attraverso semplici passaggi è possibile aprire il proprio blog, scegliere un tema, personalizzare il frontend, inserire widget e molto altro ancora.

Joomla è una piattaforma molto semplice e può essere utilizzata per qualsiasi esigenza. Per una personalizzazione completa, e richiede qualche conoscenza informatica ma è tuttavia semplice e pratica. Su Internet esistono delle guide, anche in italiano, che spiegano come utilizzare Joomla. Di contro, per utilizzare la maggior parte delle estensioni, in particolare i template, è necessario mettere mano al portafogli, perché di gratuito c’è ben poco.

Drupal è meno degli altri due CMS, ma può essere utilizzato per qualsiasi esigenza. Non è semplice come WordPress, in quanto questo CMS necessita l’installazione di moduli, che non sono altro che gli elementi che compongono un sito web:

  • Menu
  • Node, su Drupal tutti i contenuti di un blog sono nodi
  • Path per creare URL SEO Friendly
  • Page per creare pagine statiche
  • Story per creare i blog post
  • Taxonomy per categorizzare gli articoli

In sostanza Drupal non è la soluzione più intuitiva per realizzare un blog, ma è comunque possibile farlo con un po’ di pazienza.

Luca Terribili
Runner, bodybuilder, nerd inside, full stack developer, blogger, non è abbastanza? Non amo descrivermi… dai un’occhiata al blog e giudicami tu!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *